Cappelletti in brodo

I cappelletti in brodo sono una ricetta ormai diffusa in tutta Italia. L’origine è certamente centro-settentrionale, molto probabilmente emiliana.

I cappelletti si distinguono dai tortellini per come vengono chiusi, come vedremo più avanti. Il ripieno dei cappelletti è diverso a seconda delle zone, ma qui vi proponiamo un tradizionale ripieno di carne.

Ingredienti per 6 persone
600 grammi di farina bianca
150 grammi di parmigiano grattugiato
50 grammi di prosciutto crudo
50 grammi di polpa di vitello
50 grammi di polpa di manzo
50 grammi di polpa di maiale
50 grammi di burro
6 uova
1 litro e mezzo di brodo di carne
Sale e noce moscata

Tempo di preparazione: un’ora e mezza

Il ripieno

Tagliate a pezzetti tutta la carne e macinatela bene. Ripassatela in padella con il burro e mettetela da parte in una scodella. Aggiungete il prosciutto tritato, il formaggio, il sale e la noce moscata.

Il brodo

Il brodo si può preparare come si preferisce e magari, per non esagerare con la carne, possiamo pensare ad un brodo vegetale. Una delle ricette tradizionali però suggerisce di utilizzare un quarto di cappone, un osso, carota, cipolla, sedano, prezzemolo e sale.

I cappelletti

Procuratevi il mattarello e una spianatoia da infarinare. Intanto fate bollire il brodo.

Versate sulla spianatoia la farina, create la classica la fontana, aggiungete un po’ di sale e rompete le uova al centro. Impastate fino a che non otterrete una pasta liscia e soda. Stendetela col mattarello e create una sfoglia sottile.

Prendete una rotella e tagliate dei quadrati di circa 4 centimetri di lato. Su ogni quadrato appoggiate un piccolo mucchio di ripieno, proprio al centro. Chiudete ogni quadrato a triangolo e chiudete a sua volta il triangolo intorno ad un dito.

Tuffate i cappelletti nel brodo bollente e serviteli ben caldi dopo pochi minuti, travasandoli nei piatti di portata o nella zuppiera con l’aiuto di un mestolo.

Suggeriamo in abbinamento a questo piatto della tradizione emiliana un buon Gutturnio frizzante dei Colli Piacentini

photo credit: Roberta Romagnoli / wererabbit via photopin cc

Articolo letto 11 volte.
Condividi questo articolo sui social
Scroll to Top