Ciceri e tria

Ciceri e tria è un piatto tipico del Salento – la parte meridionale della Puglia – a base di pasta e ceci. Tradizionalmente questa ricetta veniva preparata per il giorno della festa di San Giuseppe o festa del papà, il 19 marzo.

Si tratta di un piatto povero a base di pasta fresca (tria) e ceci (ciceri). La tria è una sorta di tagliatella grezza, impastata senza uovo: in questo piatto viene in parte fritta in olio extravergine d’oliva e in parte lessata assieme ai ceci.

Ingredienti per 5 persone

400 grammi di farina di grano duro macinato a pietra per la tria
300 grammi di ceci
1 costa di sedano
1 spicchio d’aglio
4 foglie di alloro
3 pomodori maturi (o in alternativa 3 pomodori pelati)
1 cipolla
1 carota
Olio, sale e pepe

Tempo necessario: una notte per l’ammollo dei ceci più circa 3 ore per preparare la pasta fresca e il piatto

Preparare la tria

Preparate la pasta senza uova e senza sale, utilizzando solo la farina di grano duro macinato a pietra e l’acqua. Formate una fontana, aggiungete l’acqua leggermente intiepidita e con un movimento circolare prelevate man mano la farina dal bordo fino a formare un impasto denso al centro.

Bisogna ottenere un impasto omogeneo, liscio e sodo, non troppo morbido. Prima di preparare la tria lasciate riposare l’impasto per una mezz’ora coperto da un tela. Poi stendete la sfoglia, ma non fatela troppo sottile: deve risultare un po’ più spessa delle normali tagliatelle.

Tagliate i pezzi di tria, creando delle strisce spesse un dito e lunghe circa 12 centimetri.

Sistemate la pasta sul vassoio, copritela con un pizzico di farina e fatela asciugare.

Preparare i ceci e il piatto di ciceri e tria

Mettete i ceci bagno in acqua con bicarbonato di sodio e sale per una notte.

La mattina risciacquateli, metteteli in una pentola, o meglio ancora in una pignata (pentola da utilizzare direttamente sul fuoco) di terracotta con acqua salata e una foglia di alloro.

A metà cottura aggiungete l’aglio, la cipolla, il sedano, il restante alloro, i pomodori e fate cuocere a fuoco lento.

Avendo a disposizione la pignata e un camino, i legumi vanno fatti cuocere nella pignata direttamente sul fuoco del camino.

In una padella scaldare l’olio e friggere metà della tria. Lessare l’altra metà in acqua salata.

Scolare la tria lessa, mescolarla con quella fritta e con i ceci.

Servire i piatti di ciceri e tria con una spolverata di pepe e abbinare con vino giustamente tannico: il Gutturnio superiore.

 

Foto: Alice.tv

Articolo letto 27 volte.
Condividi questo articolo sui social
Scroll to Top