Bologna: la città delle Torri, tra passato e futuro

Bologna è il capoluogo dell’Emilia Romagna ed è la sede dell’università più antica del mondo europeo; la città è famosa per le sue Torri e i lunghi portici e il centro storico medievale. Fu dominata nel passato dagli Etruschi, dai Celti e dai Romani mentre nel Medioevo divenne un comune autonomo; nel ‘500 fu anche la capitale dello Stato pontificio. È un luogo importante per gli avvenimenti del Risorgimento italiano, una città ricca di storia e di arte quindi, ma proiettata nella modernità dei nostri tempi. Oltretutto è anche un importantissimo nodo ferroviario per le comunicazioni tra il nord e il sud Italia. I posti interessanti da vedere a Bologna non mancano.

 

Bologna  Patrimonio dell’umanità dichiarata dall’Unesco

Riconosciuta culturalmente a livello europeo è stata insignita del titolo di capitale europea della cultura oltre a  Città Creativa per la musica e nel 2021 i portici della città sono stati nominati patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Le bellezze di Bologna sono veramente tante e non basta sicuramente una giornata per poterle visitare tutte; primo fra tutti il luogo che per eccellenza la rende famosa, come abbiamo già detto, sono i portici e la famosa Piazza Maggiore; cosi come le sue Torri che sono tutte famose ma soprattutto la Torre dell’Arengo collegato al Palazzo del Podestà; essa  troneggia in mezzo alla piazza che è la più importante di Bologna. Per quello che riguarda il patrimonio religioso e artistico è imperdibile la visita alla Basilica di San Petronio dedicata al santo patrono della città, la chiesa in stile gotico è una tra le più grandi al mondo; infatti occupa la sesta posizione tra i luoghi di culto più grandi d’Europa.

 

Luoghi di culto e monumenti

Nella Basilica di San Petronio nel 1530 Carlo V fu Incoronato da Papa Clemente VII imperatore del Sacro Romano Impero. Famosa per la sua bellezza ma anche per il fatto che ha la facciata rimasta incompiuta è un luogo da visitare di interesse e mistero.  Anche la Biblioteca Comunale riserva sorprese e tesori; l’edificio ospita l’Archiginnasio, ovvero una raccolta incredibile di 35000 manoscritti incunaboli. Anche la Torre degli Asinelli famosissima nel mondo non può non essere inserita in un tour storico dei luoghi da visitare della città. La scalinata interna alla Torre si compone di ben 498 gradini che portano fino in cima da dove la skyline cittadina è davvero mozzafiato. La costruzione di questa incredibile monumento medievale avvenne intorno al 1200.

 

Il Museo Morandi e il ghetto ebraico

In ordine di importanza possiamo citare anche la Basilica di San Domenico, e il Museo Morandi, dedicato all’artista celebre per le sue nature morte; originario proprio della città. Da vedere anche il ghetto ebraico che si compone di un intricato sistema di piccole vie medievali, ponti e case dalle piccole finestre, che ospitò intorno al 1500 tutti gli ebrei di Bologna. Un luogo suggestivo da visitare con deferenza. Nel centro storico possiamo trovare anche il museo ebraico. Grande esempio di architettura dell’epoca invece è il Cimitero Monumentale della Certosa e il Convento Certosino risalente al 1300 circa. Il cimitero invece fu riedificato e ristrutturato intorno al 1800. Bologna è la città più visitata in epoche diverse da personaggi famosi della storia, e della cultura, sia italiana che straniera come ad esempio lo scrittore Charles Dickens, Theodor Mommsen e Lord Byron.

 

Il grande parco cittadino per il relax

Per una passeggiata rilassante attraverso fontane bellissime vogliamo consigliare e ricordare i Giardini Margherita un parco pubblico intitolato alla Regina che fu inaugurato nel 1876; nel parco è possibile ammirare molti alberi maestosi come: tigli, magnolie, ippocastani, piccole ginestre e vari laghetti. A Bologna esiste anche la Pinacoteca Nazionale che racchiude e conserva con grande cura capolavori di pittori famosi, come: Tintoretto, Perugino, Parmigianino, Raffaello, Vasari. In ambito religioso importante e pregiatissima per la particolarità dell’architettura e per fama è la Basilica di Santo Stefano; detta anche il complesso delle Sette Chiese; la struttura religiosa si affaccia sulla piazza che porta lo stesso nome, dove sorgono molti edifici sacri, tutti antichissimi; ma di epoche differenti. Oltre a tutti questi luoghi di interesse culturale, storico, e architettonico Bologna offre anche un insieme di rinomati e famosi locali per la ristorazione e il soggiorno. In città le strutture ricettive presenti stellate sono molte ed è possibile passare un periodo di vacanza a Bologna nel massimo comfort; la città è servita benissimo anche da una rete di mezzi pubblici comodi per visitarla tutta.

 

Articolo letto 14 volte.
Condividi questo articolo sui social
Scroll to Top