Diventare chef: ecco come fare

La passione per la cucina e l’abilità nel creare piatti gastronomici sono la tua passione da sempre, ma finora lo hai fatto solo nella cucina di casa per realizzare portate apprezzate da amici e parenti? Vuoi fare il salto di qualità e diventare un grande chef, magari anche stellato?

Non ti resta che studiare e approfondire in maniera professionale la tua passione, evitando anche alcuni degli errori più comuni che potrebbero essere un ostacolo sulla strada della carriera culinaria.

Principi fondamentali per diventare chef

E’ fondamentale anzitutto per essere uno chef ricordare che non bisogna solo saper cucinare. Questa figura infatti ricopre un ruolo con delle caratteristiche specifiche sia caratteriali che personali, oltre a conoscenze e competenze nel campo, che si acquisiscono con moltissima pratica e studi di formazione professionale.

Lo chef è il “capo” della cucina, deve saper coordinare un gruppo di lavoro, creare un menù e ricette all’altezza delle aspettative dei clienti. Ha dunque spiccate doti gestionali e organizzative oltre che ai fornelli.

Altre caratteristiche di un buon cuoco e chef:

  • Basi di cucina ben radicate, senza ignorare che come tutto anche la cucina si evolve per poter restare al passo coi tempi e soddisfare ogni palato
  • Dedizione e resistenza: lavorare in una cucina professionale richiede la presenza per lunghe ore, per questo sono necessarie una buona resistenza fisica e mentale oltre ad una passione smisurata per questo lavoro. Le soddisfazioni arrivano senz’altro dai complimenti dei clienti, dalla carriera e dal punto di vista economico.
  • Pazienza: la preparazione di alcuni cibi richiede anche diverse per questo uno chef deve avere molta pazienza perché si arrivi alla buona riuscita del piatto.
  • Umiltà: fondamentale per lavorare con un team di lavoro sia durante i primi anni quando si è affiancati da professionisti più anziani da cui imparare, sia dopo quando si dovrà dirigere direttamente del personale.
  • Senso estetico: si sa anche l’occhio vuole la sua parte e la prima degustazione parte dall’occhio, quindi la presentazione del piatto deve essere sempre di gran senso estetico.

Accademia Italiana Chef

Formazione per diventare Chef

Un percorso formativo per diventare chef qualificato è quello che puoi seguire presso Accademia Italiana Chef qui potrai scegliere fra diversi corsi, ad esempio se la tua passione sono i dolci potrai valutare il Corso di Pasticceria Professionale. I corsi di Formazione Professionale presso questa accademia sono tutti Certificati ISO 29990.

Scegliere il giusto percorso formativo permette di apprendere le basi della cucina, non solo a livello teorico ma anche a livello pratico ecco perché nella scelta di quale seguire è importante valutare:

  • programmi di formazione: incentrati a rendere lo studente idoneo a preparare qualsiasi piatto, ovvero imparare le basi della cultura culinaria per poi passare alla realizzazione di un menù personalizzato
  • insegnanti: meglio se sono chef o cuochi perché lavorando sul campo possono trasmettere sia la passione per questo lavoro che le sue evoluzioni nel corso degli anni, come tecniche e ingredienti.
  • strumenti di cucina: fare pratica in una cucina con strumentazione professionale standard è fondamentale per non trovarsi poi a doverla usare per la prima volta ed essere dunque in difficoltà
  • formazione-lavoro: alcune scuole danno un supporto a livello lavorativo introducendo i propri allievi a stage presso ristoranti con cui collaborano così si possono mettere in pratica subito le conoscenze acquisite oltre ad entrare in contatto diretto con le difficoltà e le problematiche di cucinare a livello professionale.

Per avere successo infine è importante avere passione per ciò che si fa anche se i risultati possono tardare ad arrivare.

Articolo letto 9 volte.
Condividi questo articolo sui social
Scroll to Top