6 luoghi da vedere a Cremona

Con questo articolo vogliamo suggerire i 6 luoghi da vedere a Cremona  nel caso Ti trovassi nella città capitale del torrone..

1. Museo Civico Ala Ponzone

Uno dei migliori musei della città è il “Museo civico Ala Ponzone”, situato in via Ugolani Dati.

Il luogo prende il nome dal Marchese Giuseppe Sigismondo Ala Ponzone, grande collezionista, che lasciò tutte le sue opere d’arte alla città di Cremona.

Le opere esposte risalgono perlopiù all’epoca Rinascimentale e tra esse le più importanti consistono in un Caravaggio “San Francesco in meditazione” e un Arcimboldo “l’Ortolano”.

Nel museo si possono trovare anche sale dedicate alle porcellane orientali e stanze adibite all’esposizione di mobili decorati. È inoltre presente una raccolta di strumenti musicali come chitarre, liuti e mandolini.

2. Museo del violino

Il museo del violino, fondato nel 1976, promuove e illustra il valore musicale della città. Qui vengono organizzati congressi, concerti e convegni durante i quali i musicisti provenienti da tutto il mondo hanno l’opportunità di gareggiare e mettersi in mostra.

All’interno è presente il padiglione delle esposizioni temporanee in cui sono esposti raffinati e rari violini; c’è anche un percorso che permette di viaggiare nel tempo per conoscere la storia del violino.

Annesso al museo si trova l’Auditorium, costruito interamente in legno, dove si può assistere a concerti eseguiti da professionisti della musica, i quali utilizzano gli strumenti della collezione così da non lasciarli inutilizzati.

3. Teatro Amilcare Ponchielli

Il terzo luogo da visitare è il Teatro Almilcare Ponchielli. Esso è il risultato di una serie di lavori che durarono più di duecentocinquant’anni.

Fu commissionato da Giovanni Battista Zaist, un nobile, che voleva fornire alla città un vero e proprio teatro andando così a sostituire le sale di musica sparse per il paese.

Il Teatro è formato da una sala a ferro di cavallo e un palcoscenico tra i più ampi d’Italia.

L’edificio, costruito totalmente in legno, è stato diverse volte vittima d’incendio ma dopo ognuno di essi fu sempre ricostruito con grande cura.

4. La Cattedrale di Cremona

Per quanto riguarda l’ambito religioso le maggiori attrazioni di Cremona sono due, situate nella piazza del comune: la Cattedrale di Cremona e il Battistero.

La prima fu eretta nel XII secolo, quindi in periodo medioevale. La chiesa presenta una pianta a croce latina; la facciata è formata da marmo bianco di Carrara e marmo rosso di Verona ed, al centro di essa, è presente un grande rosone.

L’interno è costituito da tre navate. La prima di esse termina con l’abside centrale nel quale è stato dipinto un affresco del Redentore. Le altre due, invece, terminano con due cappelle entrambe dedicate ad un Santo.

Nella chiesa sono dipinti numerosi affreschi sia medioevali che rinascimentali.

5. Il Battistero

L’ultimo luogo consigliato è il battistero, situato vicino al Duomo. Fu iniziato nel 1167 e terminato nel 1370.

L’edificio è a pianta ottagonale e l’unico accesso è rappresentato da una porta situata sul lato nord della struttura. Le pareti sono realizzate con laterizi a vista mentre il tetto consiste in una cupola, notevole innovazione per l’epoca in cui fu costruito. Sopra di essa fu posata una statua bronzea raffigurante l’arcangelo Gabriele.

All’interno l’elemento più importante è la fonte battesimale rinascimentale. Essa è a pianta ottagonale e fu scolpita da un unico blocco di marmo rosso.

Nel battistero è presente anche un grande crocifisso trecentesco, posto sull’altare maggiore, voluto da una confraternita.

6. Enoteca Cremona

Prima di lasciare la città suggeriamo una visita alla storia Enoteca Cremona, ubicata sotto i portici proprio dietro la Cattedrale in via Via Giovanni Maria Platina, 18

Oltre ad un vasto assortimento di vini italiani ed esteri l’Enoteca propone golose specialità e dolci tipici del territorio.

 

Fotografia: Wikipedia

Articolo letto 17 volte.
Condividi questo articolo sui social
Scroll to Top