LA VAL TREBBIA OCCIDENTALE

VICOBARONE >> BORGONOVO >> GRAGNANO >> TUNA DI GAZZOLA >> RIVALTA >> STATTO >> TRAVO >>VICOBARONE

Il percorso si propone di attraversare la parte occidentale della Val Trebbia, che confina proprio con la Val Tidone. Da Vicobarone, oltrepassato Borgonovo, si segue la strada per Piacenza. Si svolta quindi a destra in direzione di Gragnano e pochi chilometri dopo il centro del paese si incontra il bivio per Tuna, frazione di Gazzola che già si trova sulle rive del fiume Trebbia. La località e di grande interesse per chi si dedica alla pesca: a Tuna si trova infatti un centro attrezzato con laghetti destinati ai pescatori. Da Tuna si può quindi risalire la Val Trebbia costeggiando il fiume. Subito si incontra Rivalta, con il magnifico castello (aperto al pubblico in primavera, estate ed autunno) e il suggestivo borgo medioevale che lo circonda. Quindi seguendo il Trebbia si arriva al paesino di Statto, che conserva un fortilizio di epoca medioevale. Salendo ancora costeggiando il fiume ci si lascia alle spalle l’abitato di Rivergaro, che sorge sulla riva opposta, e si raggiunge Travo, paese arroccato sulla collina con edifici dall’inconfondibile stile antico. E’ interessante la visita all’interno del paese ricco di storia, che si può concludere con la visita al castello medioevale, aperto al pubblico durante l’estate. Da Travo si consiglia quindi di portarsi sull’altra sponda del Trebbia e di risalire la vallata dai paesaggi davvero suggestivi, soprattutto per gli appassionati di fotografia. La Statale 45, che fiancheggia il fiume, conduce verso la spettacolare alta Val Trebbia, dove si incontrano la città di Bobbio, ricchissima di storia, e proseguendo oltre, numerose calette molto frequentate d’estate, in cui si può godersi il sole in tutta tranquillità e fare un rinfrescante bagno nell’acqua limpida del Trebbia.

Articolo letto 13 volte.
Condividi questo articolo sui social
Scroll to Top