Cassatelle in brodo di gallina

Le cassatelle sono una pasta fresca all’uovo tipica della Sicilia e in particolare delle provincie occidentali.

Le cassatelle in bordo di gallina che proponiamo qui sono una ricetta tradizionale della zona di Erice, in provincia di Trapani.

La preparazione classica prevede l’utilizzo di una gallina ruspante per il brodo, ma in alternativa si può utilizzare della più comune carne di pollo.

Tempo necessario: 3 ore

Ingredienti per 6 persone

Per le cassatelle:
500 grammi di farina di grano duro
1 uovo
Sale e acqua

Per il ripieno:
Ricotta di pecora
80 grammi di pecorino grattugiato
1 ciuffo di prezzemolo
Sale, pepe e cannella

Per il brodo:
1 gallina
1 ciuffo di prezzemolo
1 costa di sedano
2 carote
2 cipolle
2 patate
2 pomodori maturi o pelati
Cannella, pepe e sale

Un ciuffo di prezzemolo per decorare il piatto.

Preparare le cassatelle

Procuratevi una spianatoia o un piano d’appoggio umido. Disponete la farina a fontana e rompete un uovo nella cavità. Sbattetelo con la forchetta e impastate la farina con un po’ d’acqua tiepida salata.

Fate una palla con la pasta e stendetela con il mattarello, creando una sfoglia. Tagliate dei cerchi di circa 12 centimetri di diametro.

Impastate la ricotta di pecora con il pecorino grattugiato, il ciuffo di prezzemolo tritato, il pepe e la cannella.

Mettete un cucchiaio abbondante di ripieno in ogni cerchio di pasta e chiudetelo formando una mezzaluna. Schiacciate i bordi con la forchetta.

Preparare il brodo

Passate la gallina in padella per togliere le eventuali piume rimaste.

Pulite le carote, le cipolle, le patate e il sedano e versatele in una padella con almeno 3 litri d’acqua. Aggiungete la gallina, i pelati o i pomodori ben puliti, il prezzemolo e il sale.

Fate cuocere per un’ora a fiamma media.

Servite quattro cassatelle in brodo di gallina a testa con abbondante brodo e un po’ di prezzemolo per decorare il tutto.

In abbinamento suggeriamo un Gutturnio Frizzante dei Colli Piacentini

 

 

Foto: RicettediSicilia.blogspot.it

Articolo letto 27 volte.
Condividi questo articolo sui social
Scroll to Top