Le degustazioni di Brindando.com

Gutturnio Frizzante e Gutturnio Superiore
22
apr

Il Gutturnio di Podere Casale

Cosa succede quando due belle signore si uniscono in matrimonio?

La domanda è provocatoria, ovviamente. Ma la risposta esatta, nel nostro caso, è una sola: danno vita ad un qualcosa di buon frutto e corpo, spesso leggermente frizzantino e assolutamente godibile,  soprattutto quando è giovane.

Stiamo parlando del Gutturnio, un vino che rientra tra le Doc dei Colli Piacentini. E che possiamo considerare a tutti gli effetti il Re dei vini dei Colli Piacentini.

Ottenuto dall’assemblaggio di uve Barbera e Croatina, ho assaggiato prima la versione leggermente frizzante, annata 2013 dell’azienda Podere Casale, di  Vicobarone in Ziano Piacentino (PC).

Giusto due parole sulla zona.  I Colli Piacentini sono il nostro (per noi milanesi intendo) Paese delle Meraviglie.  L’area abbraccia quattro vallate: Val Tidone (dove si trova appunto Podere Casale); Val Trebbia; Val Nure e Val d’Arda. Tra agriturismi, cantine vinicole, fiumi e castelli, di cose da fare e da vedere ce ne sono tante. E siamo a poco più di mezz’ora di strada da Milano. Il luogo ideale da raggiungere per staccare la spina. E per immergersi nella natura, anche se solo per poche ore.

Podere Casale è un’azienda vitivinicola con agriturismo con una lunga storia alle spalle. La “locandiera” padrona di casa si chiama Daniela, ed insieme al figlio Nicolas Rigamonti, portano avanti questa bella struttura con camere accoglienti e una grande piscina all’aperto. I vigneti circondano lo sguardo ed annessa alla struttura c’è la cantina di produzione dei vini “di famiglia”.

L’azienda si trova nel centro di Vicobarone, proprio davanti alla chiesa e al campanile con l’orologio del Paese. I vini prodotti sono quelli tipici dei colli Piacentini, tutti DOC: Ortrugo, Gutturnio (prodotto nella versione fermo, frizzante e Riserva) e Malvasia di Candia (secca o amabile).

I vigneti, tutti di proprietà con sistema di allevamento a guyot , sono composti da terreni argillosi freschi e calcarei. A circa 350 mt di altitudine.

Gutturnio Frizzante Podere Casale etichetta nera

Gutturnio Frizzante Podere Casale etichetta nera

In una serata di primavera come quella appena trascorsa, durante la quale mi è venuta voglia di fare un aperitivo casalingo con salame, tarallini pugliesi, formaggi di pecora e torte salate nell’attesa che si facesse sera, ho aperto il Gutturnio Frizzante per accompagnare il tutto. E devo dire che il piacere è stato immediato. In bocca, un buon frutto, un vino croccante e fragrante …  con un naso floreale e leggermente ammandorlato …  e sgrassante al punto giusto. La mia merenda per antonomasia ha trovato stasera il suo compagno di avventure ideale.

Risale invece a qualche giorno fa l’assaggio della versione ferma del Gutturnio di Podere Casale, proposto nell’annata 2011.

Pensavo di trovare un vino stanco, ormai “vecchio”. Non ci si aspetta infatti che un semplice Gutturnio, bevuto di norma giovane, possa invecchiare e maturare così bene. La sorpresa è stata molta!

Buona acidità, colore rubino intenso con sentori di frutti di bosco e mandorle, grande eleganza in bocca. Probabilmente in una degustazione alla cieca mai avrei detto si potesse trattare di un Gutturnio e credetemi abbiamo finito la bottiglia in due. Accompagnandola ad una pasta e fagioli, e ad un secondo di carne arrosto ci siamo goduti una cena semplice ma importante e carica di emozione. Il calice accompagnava il cibo in maniera perfetta, sinuosa . La temperatura di servizio per me deve essere sempre un po’ più bassa di quella consigliata, adoro bere vini rossi freschi di cantina.

Podere Casale si conferma un’azienda di grande storia, che parla di rispetto della tradizione ma che guarda al futuro con un’accoglienza di primo ordine.

Mi rivolgo a voi milanesi soprattutto, ma anche a tutti coloro che hanno bisogno di staccare la spina: una sosta nel loro agriturismo, con merende e degustazione dei loro vini, non potrà far altro che darvi la giusta carica per affrontare il rientro nella metropoli e alla vita di tutti i giorni con il cuore, la pancia e le papille gustative piene di soddisfazione!

 

Forse potrebbero interessarti anche:

Leave a Reply